• slide1
    slide1
  • 03
    03
  • slide2
    slide2
  • slide3
    slide3
  • 02
    02

Malocclusione e disordini cranio-mandibolari

 

 

Negli ultimi tempi si sente molto parlare, in televisione e sui giornali, dell'enorme influenza che l'occlusione e quindi la masticazione esercitano sulla postura umana.

Con la deglutizione, un atto che compiamo 1500 volte al giorno, entra in funzione un meccanismo complesso di forze muscolari che si ripercuotono a catena lungo tutta la colonna vertebrale. Un funzionamento scorretto dei denti è spesso all'origine ddi disturbi posturali e sintomatologia varia. L'intervento dell'odontoiatra specializzato  ripristina la normale occlusione con effetti evidenti sull'estetica e la salute.

 

Le problematiche  più comuni che richiedono l'intervento di un specialista:

  • difficoltà all’apertura e chiusura della bocca (disturbi delle articolazioni temporo-mandibolari)
  • cefalee e emicranie
  • dolori al viso, alla cervicale,  mandibolari e alla nuca
  •  i sintomi alla schiena che possono irradiarsi alle gambe.  A causare questi sintomi (disfunzione cranio-mandibolare) sono spesso procedure odontoiatriche eseguite senza attenzione ai muscoli e alle articolazioni: semplici otturazioni, protesi fisse o mobili, ortodonzia (spostamento dei denti) fissa o mobile
  • sintomatologia cervicale e della spalla

lE PATOLOGIE

 

Le sindromi dolorose e funzionali che dipendono da un disordine cranio-mandibolare  possono interessare non solo il sistema stomatognatico (denti, articolazione temporo-mandibolare, orecchie, tempie, testa ecc...) ma spesso anche la colonna vertebrale nei suoi tratti cervicale, dorsale e lombo-sacrale, cosi' come le spalle, anche, piedi, ginocchia ecc.

 

LE CAUSE:

  • Malformazioni anatomiche dei mascellari
  • Malocclusioni
  • Serramento dentale
  • Bruxismo
  • Traumi
  • Tensione da stress
  • Cure odontoiatriche incongrue
  • Alterazioni funzionali da altri recettori posturali