• slide1
    slide1
  • 03
    03
  • slide2
    slide2
  • slide3
    slide3
  • 02
    02

Riequilibrio metabolico

Riequilibrio metabolico

 

Se non ci sono presenti problemi fisiologici come alterazioni della funzionalità tiroidea o malattie metaboliche, spesso il metabolismo basale è alterato da cause come intossicazioni varie (otturazioni in amalgame, farmaci etc.) da un regime cronico di cattive abitudini alimentari, da stati stressogeni che influenzano il normale equilibrio bio-chimico. Rimuovendo questi ostacoli potremmo ristabilire una ottimale funzionalità metabolica generale.

Disfunzioni del normale metabolismo possono essere causate da varie patologie, più o meno importanti.  Problemi dello tiroide o malattie come il diabete alterano in maniera significativa il metabolismo basale fisiologico. Quando il quadro clinico- metabolico non è ottimale, viene ad alterarsi anche il quadro posturale; le principali ragioni sono dovute al fatto che anche il fattore chimico, al pari di quello strutturale e psicologico determina le "afferenze" neurorecettoriali per il sistema nervoso centrale che a sua volta provvede ai comandi motori, atteggiamenti posturali etc.

Una variazione significativa dell'equilibrio metabolico organico-nutrizionale influenzerà quindi l'intero sistema tonico posturale. Problemi legati al colon, all'intestino tenue, ma anche al fegato per le relazioni di ordine neurovegetativo, ma anche muscolare (esistono correlazioni specifiche organo - muscolo) vanno a interagire in maniera significativa sul sistema tonico posturale.

 

SINTOMI

 

Possono instaurarsi cefalee e emicranie; lombalgie importanti per la relazione colon - muscolo psoas; pubalgie, ma anche quadri patologici o alterazioni funzionali indirette come un dolore al ginocchio o all'anca che possono essere conseguenza di dismetrie del bacino con variazione dei carichi biomeccanici dovute appunto ad una alterata afferenza a livello centrale data dal sistema metabolico.