• slide1
    slide1
  • 03
    03
  • slide2
    slide2
  • slide3
    slide3
  • 02
    02

Prevenire da piccoli i problemi dei grandi

 

La salute del bambino preoccupa ogni genitore. E' proprio nell' età infantile e adolescenziale che occorre " monitorare" tutto il sistema posturale per assicurare una crescita corretta ed armoniosa da ogni punto di vista.
Fare medicina oggi deve voler dire considerare l'intero sistema corporeo come un tutt'uno, un qualcosa di " perfettamente collegato" e secondo una visione d'insieme "olistica", affrontare i vari aspetti della crescita con la consapevolezza che ognuno influenza necessariamente l'altro. Più semplicemente, per esempio, una scoliosi, o anche soltanto un atteggiamento scoliotico non sono altro che un "effetto"di una "causa" o più "cause" che lo determinano, come un cattivo appoggio podalico, un problema oculare, un problema dentale ecc.
Troppe volte il bambino è visto come un "terreno di conquista" da parte degli specialisti che "pongono" la loro bandierina: l'odontoiatra, o meglio l'ortodonzista predispone per un apparecchio dentale; l'oculista ravvisa problemi oculari ed ecco gli occhiali; l'ortopedico ravvisa il bisogno di un paio di plantari ecc. Di per sè ovviamente non è sbagliato ma è determinante primariamente una visione d'insieme perchè ogni intervento necessariamente coinvolge ogni altro aspetto corporale del bambino stesso. Una visita posturale è garanzia di una corretta visione d'insieme.
Cosi' come può essere utile e necessaria una valutazione e/o un trattamento osteopatico; basta il minimo incidente per il bambino, una seria caduta, oppure il bambino era in macchina al momento dell'incidente: un colpo improvviso può lavorare contro il bambino a lungo termine e spesso senza accorgersene. E' difficile immaginare che dopo mesi o addirittura dopo anni, l’ incidente può causare la comparsa di mal di testa cronici, vertigini, disturbi del sonno, enuresi, o visione ridotta, forte calo del risultato scolastico.
Ma anche il trattamento ortodontico che sottopone le strutture cranio-mandibolari e cervicali a stress importanti, che è necessario normalizzare; cosi' anche trattamenti logopedici o cicatrici possono aver bisogno di trattamento osteopatico.

Si consiglia la valutazione posturale nel caso che il bambino presenti:

  • spesso mal di testa, insonnia, nervosismo, ansia
  • alterazioni della postura con dismetrie del bacino, atteggiamenti scoliotici
  • tiene la testa obliqua
  • mette male i i piedi con: 
    • caduta in valgismo o varo
    • marcia a punte in dentro
    • marcia a punte in fuori
  • ginocchio valgo o varo
  • eccessiva chiusura delle spalle
  • troppa o poca lordosi o cifosi (curvatura della colonna vertebrale)
  • riferisce dolori la notte o al risveglio
  • costantemente succhia il pollice, ciuccio, o qualsiasi altra cosa
  • ha dolori addominali, stitichezza, problemi d'intestino
  • problemi di occlusione (si consiglia il trattamento insieme con il medico-ortodonzista)
  • ha difficoltà di concentrazione
  • dislessia e disgrafia
  • gli occhi arrossati la sera o lamenta bruciore

Invece si consiglia il trattamento osteopatico nel caso che il bambino:

  • è caduto sulla schiena, sacro-coccige, battuto la testa, anche senza conseguenze visibili
  • era in macchina durante un incidente
  • sta effettuando terapie ortodontiche o logopediche
  • ha cicatrici da traumi o interventi chirurgici